Condividi

Info

La Falesia di Giambi, opera di Gianni Tomasoni, è caratterizzata da un tipo di roccia calcarea di colore grigio, ottima e compatta, lavorata a buchi, fessure e alcune canne. Divisa in tre settori: il principale a destra, il torrione Maya al centro ed il settore Paretino a sinistra, ha itinerari medio-facili e non manca di bombè e strapiombi.

ACCESSO: Percorrere la strada statale della Val Seriana e seguire, prima,  le indicazioni per Clusone e, poi, quelle per Castione della Presolana. Una volta arrivati nel centro del paese di Castione, appena dopo il Comune, svoltare a sinistra e procedere tenendo per Rusio. Dopo circa 100 metri troverete un parcheggio (di fronte ad una falegnameria) dove è possibile lasciare la macchina e proseguire a piedi. Percorrere un centinaio di metri lungo la strada asfaltata e, appena prima del ponte sul torrente, imboccare il sentiero sterrato sulla sinistra (indicazione rif. Rino Olmo). Seguendo la strada giungerete ad un primo bivio, dove dovrete tenere la destra inoltrandovi nella valle. Dopo pochi metri oltrepassare il torrente e continuare fino ad un ponte romano che riporta sul lato sinistro. Poco dopo il ponte, sulla sinistra, seguire la traccia che, in 5 minuti circa, porta alla Falesia di Giambi.

 

Galleria

Utile da sapere

La prima falesia che si incontra lungo la Valle dei Mulini: tre settori su un ottima roccia caratterizzata da buchi, tacche e gocce.

Continua ad esplorare

Scegli il tuo alloggio

Pagamento sicuro

Miglior tariffa online

Offerte esclusive

Nessun costo di prenotazione

Prenota ora

Ricerca avanzata
Modifica/Cancella prenotazione

Scegli il tuo alloggio

Pagamento sicuro

Miglior tariffa online

Offerte esclusive

Nessun costo di prenotazione

Prenota ora

Ricerca avanzata
Modifica/Cancella prenotazione

Menu